Il corpo durante e dopo la festa


In questa settimana di Natale, per chi segue Dieta Social, il 25 e il 26 saranno giorni a pasto “libero”, dopo le feste il metro sarà più utile della bilancia per recuperare una sana rimessa in forma. Occorrerà misurare la circonferenza dell’addome (uomini e donne) e della radice coscia (donne in età fertile). I nostri schemi alimentari giornalieri saranno finalizzati a rimettere in ordine tutto il nostro organismo, cominciando dall’intestino, organo più affaticato dai pasti natalizi. Mentre noi stiamo a tavola oppure a fare il “chilo” dopo i pranzi con i nostri familiari e amici, il nostro intestino e il nostro fegato provvedono a “sistemare” quanto la mano porta dal piatto e dal bicchiere in bocca!

Il corpo dopo le feste ha un intestino compromesso, un fegato carico di glicogeno e lipidi, una netta ritenzione idrica sistemica, un accumulo di massa grassa.

Conoscere gli eventi biologici accaduti dentro ciascuno di noi in questi giorni contribuisce alla rimessa in forma. Cominciamo con la ritenzione idrica.


RITENZIONE IDRICA

Vuol dire avere un maggiore volume di acqua nel tessuto connettivo, presente in tutti i nostri organi, con eccezione del cervello; tessuto connettivo perché “connette” le cellule tra loro. La causa sta nella maggiore dose di carboidrati ingeriti con i pasti e i dolci delle feste. Il glucosio invade il tessuto connettivo, si unisce alla proteina collagene con il risultato finale di ritenere acqua extra cellulare. Abbiamo ingerito dosi superiori di sodio che contribuisce a trattenere acqua fuori delle cellule nella matrice extra cellulare. E non finisce qui, perché l’eccesso di glucosio ingerito entra nel fegato e nei muscoli, dove si trasforma in glicogeno: un grammo di glicogeno trattiene 2.7 grammi di acqua. La maggior parte del peso accumulato nei giorni delle feste è acqua, che può essere eliminata con una giusta alimentazione.


INTESTINO E FEGATO

A Natale l’intestino e il fegato sono chiamati a lavorare molto di più rispetto al resto dell’anno. E non mandano alcun certificato! È l’altra faccia della festa che non si vede, è nascosta dentro l’intestino e i nostri organi, ma si avverte con la stanchezza dopo i pasti, aumento della sonnolenza e di altri sintomi. Occorre rimettere in forma intestino e fegato dopo le feste. Bisogna agire sull’igiene e benessere intestinale, interverremo sul microbiota intestinale facilitando lo smaltimento di grassi accumulati nel fegato durante i pasti natalizi. Realizzare il metodo di alimentazione consapevole vuol dire decidere e saper scegliere gli alimenti. Possiamo vivere al meglio la tavola senza rigide privazioni.

Ma adesso godiamoci in serenità e consapevolezza il Natale… Auguri!

Prof. Pier Luigi Rossi

72 visualizzazioni

©2020 Reg.Trib.CS n. 1 del 12.02.2020.