Olio per la beauty routine


Make-up pesanti, clima freddo e smog, non fanno altro che mettere a dura prova l’epidermide e la chioma, che appare spenta e appesantita. Bisogna, quindi, correre ai ripari! Gli oli sono i cosmetici più “in” del momento, regalano relax e carezze per tutto il corpo, ma non solo perché particolarmente versatili e multitasking. Le formulazioni a base di olio, infatti, donano il massimo comfort a pelle e capelli nutrendo, idratando e rinforzando al contempo. Sono prodotti con un’alta percentuale di ingredienti attivi, possono contrastare problemi stagionali ma anche essere mirati per le specifiche esigenze. Preferibile scegliere, però, gli oli “dry” che si assorbono velocemente, senza lasciare tracce e alcuna sensazione di appiccicaticcio.


DETERSIONE DELICATA

La pelle va pulita ogni giorno, non solo per eliminare le impurità fisiologiche, ma per liberarla dalle sostanze inquinanti presenti nell’aria, che possono predisporla a ipersensibilità e invecchiamento precoce. E questa regola vale per tutte, anche per chi non si trucca. La formulazione in olio è perfetta per eliminare qualsiasi traccia di trucco, anche quella più ostinata. Non tutti sanno che l’olio è utilizzatissimo come struccante a teatro (soprattutto quelli di avocado e riso, delicati, efficaci e nutrienti) perché considerato uno dei rimedi più proficui per pulire l’epidermide dal trucco pesante, come quello di scena. L’uso è molto semplice: basta erogare una piccola quantità sul palmo della mano e passarla su viso e occhi massaggiando, magari con un batuffolo di cotone, poi risciacquare il viso con acqua tiepida. Ogni residuo di trucco se ne andrà lasciando la pelle pulita e idratata, ciò vale anche per il contorno occhi. L’olio penetra in profondità nella pelle, strucca e svuota i pori da ogni impurità senza dilatarli e senza alterare l'equilibrio sebaceo. Optate per quelli 100% di origine naturale, senza parabeni e alcol, efficaci anche per il make-up più ostinato come quello waterproof. Gli oli struccanti, però, non sono tutti uguali, bisogna individuare quello specifico per la propria epidermide.


CAPELLI SANI, FOLTI E BRILLANTI

Nei periodi dell'anno più freddi la chioma necessita di cure mirate perché stressata da temperature rigide, da un utilizzo inadeguato di phon e piastre che torturano il capello rendendolo secco e arido, da trattamenti aggressivi che gli fanno perdere forza e luminosità. Ma con un piano di recupero e un olio adeguato, tutto si può risolvere.

L’olio di argan, che arriva direttamente dal Marocco, è preziosissimo e indicatissimo in questi casi. Per la sua elevata concentrazione di acidi grassi essenziali rafforza la cheratina e i capelli si mostrano subito più forti, sani e lucenti.

Lo stesso vale per l’olio ai semi di lino che nutre profondamente i capelli grazie ai suoi acidi grassi che avvolgono la cuticola con un film protettivo.

L’olio al germe di grano è considerato un toccasana, un vero e proprio balsamo rigenerante per capelli fragili.

Per domarli, invece, ci sono oli specifici per capelli ricci. Formule leviganti e nutrienti, capaci di formare un film effetto guaina elastica che previene tanto l’effetto crespo che la perdita di forma e volume del riccio. Bisogna iniziare, però, già dallo shampoo in formato olio, così sarà tutto molto più semplice. Tra gli oli puri per disciplinare i ricci si può adoperare quello di cocco, da usare dopo il lavaggio sui capelli umidi. Comunque sia non c’è niente di meglio degli oli in fatto di nutrimento, protezione, luminosità ed effetto disciplinante e anti-crespo. Anche per capelli colorati ci sono linee specifiche: hanno formule più delicate in termini di tensioattivi, ma sono ricche di sostanze ristrutturanti, idratanti e antiossidanti che prolungano la durata del colore e che ne esaltano anche la lucentezza. Il consiglio è, comunque, di provare gli oli puri, veramente molto efficaci. Impacchi con alcune gocce di argan, oliva, semi di lino, cocco, camelia, ecc., si possono applicare sulle radici e sul resto del cuoio capelluto con un lieve massaggio, eseguendo movimenti circolari. Si copre a questo punto la testa con una cuffia da doccia e si lascia agire per almeno 30 minuti – ma se si preferisce anche tutta la notte – poi si procede con lo shampoo abituale.


PER UN VISO RADIOSO

Gli oli per il viso sono meno recenti. Comunque sia, si sono conquistati una bella fetta di mercato: se ne trovano di svariati tipi in profumerie, farmacie ed erboristerie. Ideali per la stagione fredda perché particolarmente nutrienti, gli oli sono in grado di rinforzare la barriera cutanea naturale contrastando disidratazione e aggressioni ambientali.

Ideali per questo scopo sono l’extravergine di oliva ma anche l’olio di argan e l'olio di karitè, altamente nutritivo. Da usare sia da soli, mattina e sera, per migliorare la luminosità, elasticità, la morbidezza della pelle sia prima della crema base, per assicurare un’azione rivitalizzante e nutriente. I nuovi mix delle formulazioni cosmetiche possono trattare le rughe, grazie alle vitamine A e K, ombre e gonfiori degli occhi, oppure detossinare, nutrire, idratare perché ricchi di acidi grassi essenziali, polifenoli e antiossidanti. Insomma contrastano la degenerazione cellulare e rallentano l'invecchiamento della pelle. A tal proposito è indicato l’olio di vinaccioli, considerato un elisir di bellezza per le rughe perché ricco di polifenoli che neutralizzano i radicali liberi. Mentre quello di jojoba è utile per le rughe sottili dove la pelle è più delicata, come intorno agli occhi o alla bocca. E se si vuole detossinare è appropriato l’olio di semi di melagrana che, ricco di antiossidanti, svolge un’intensa azione per la pelle spenta. Un consiglio: se non si acquistano oli puri, è bene verificare sempre che nell’INCI ai primi posti ci siano gli oli vegetali derivati da semi e frutti oleosi. Attenzione, invece, a ciò che non è affine all’epidermide come petrolati, paraffina, vaselina, ceresina.


PER IL CORPO, TANTE COCCOLE

elle e che viene spesso rimosso dall’utilizzo di detergenti troppo aggressivi. Ecco perché sono particolarmente indicati per pelli delicate e sensibili o per chi ha l’epidermide particolarmente secca, a tendenza atopica. Sono considerati detergenti dalla tollerabilità ottimale in grado di ripristinare la barriera cutanea e attenuare la sensazione di pelle che tira, utili sia per i più piccoli che per gli adulti. Le miscele di prodotti a base oleosa sono normalmente senza sapone, senza alcool e senza parabeni. Gli oli per il corpo, però, non servono solo a detergere ma anche a nutrire e a rendere più morbida ed elastica la pelle. Gli oli puri possono essere aggiunti all’acqua del bagno o alla crema corpo, oppure applicati direttamente sull’epidermide ancora un po’ umida dopo la doccia.

Anche qui quello di argan è considerato uno dei migliori, perché fonte di acidi grassi Omega-6, indispensabili per nutrire la pelle, e ricco di vitamina F, che serve a mantenere elastici i tessuti. Dunque prodotto indispensabile per chi vuole rassodare! L’olio di avocado, invece, contiene grassi affini a quelli della pelle ed è in grado di nutrire e riparare a fondo. In gravidanza sono consigliati gli oli di mandorle e di rosa mosqueta, molto efficaci nella cura di cicatrici e segni della pelle. In particolare quello di mandorle, grazie ai suoi acidi grassi e l’alta percentuale di amminoacidi, vitamine E, K e B e oligoelementi, rinvigorisce le strutture cutanee e previene le smagliature. Ovviamente si deve applicare con costanza e in dosi generose. Nei periodi critici come la gravidanza, ma anche durante la pubertà o durante un rigido regime dietetico, prova ad applicarlo puro, con un leggero massaggio, su seno, addome e cosce in modo da aiutare la circolazione e mantenere la pelle elastica.

69 visualizzazioni

©2020 Reg.Trib.CS n. 1 del 12.02.2020.