Stop al colesterolo con le mele


Un famoso detto recita “una mela al giorno leva il medico di torno”. E chissà quante volte ce lo siamo sentiti dire anche da piccoli, quando i nostri genitori per spingerci a mangiare alimenti sani, recitavano queste “filastrocche”, sperando non solo di attirare la nostra attenzione, ma anche di farci capire quanto fosse importante per il nostro corpo ingerire alcuni alimenti piuttosto che altri. E non sbagliavano. Questo, che un tempo era solo un proverbio, è stato preso in considerazione anche dai ricercatori e la scienza ne ha dimostrato la veridicità. Una ricerca della Florida State University conferma che le mele hanno una forte incidenza sulla nostra salute e in particolare sul colesterolo. Secondo i ricercatori mangiare mele può abbassare i livelli del colesterolo “cattivo” (LDL) e migliorare quelli di colesterolo “buono” (HDL). Questo accade in tutte le persone, ma in particolare nelle donne in post-menopausa, senza causare aumenti di peso.


MELE E COLESTEROLO

Sappiamo quanto siano importanti i valori del colesterolo e quanto questi incidano sulla nostra salute. A lungo termine, un elevato apporto di colesterolo, infatti, non favorisce la buona salute e può causare malattie cardiovascolari. Mangiare una mela al giorno aiuta a ridurre il colesterolo LDL nella maggioranza delle persone, con effetti benefici a livello cardiovascolare. Le mele svolgono una buona azione ipolipemizzante grazie all’elevato contenuto di pectina, cellulosa e vitamina C.


LA RICERCA

Lo studio dei ricercatori è stato condotto su 160 donne fra i 45 e i 65 anni, divise in due gruppi. Le volontarie di uno dei due gruppi hanno ricevuto 75 grammi di mele secche al giorno per un anno, quelle dell’altro la stessa quantità di prugne secche. Dopo sei mesi, nelle donne che avevano mangiato l’equivalente di una mela ogni giorno, il livello del colesterolo LDL era diminuito addirittura del 23%. Le volontarie avevano anche perso peso. Secondo i ricercatori, il merito del dimagrimento sarebbe della pectina: si tratta di una fibra che svolge una prevalente azione sul controllo dell’assorbimento intestinale del glucosio con l’ottimo risultato di tenere sotto controllo il valore della glicemia. Azione assai utile per coloro che soffrono di diabete mellito. Mangiare una mela durante gli spuntini di metà mattina o metà pomeriggio aiuta a controllare gli impulsi e gli eccessi alimentari tra i pasti principali, riduce il senso di fame e contribuisce in maniera naturale al controllo del peso corporeo.

74 visualizzazioni

©2020 Reg.Trib.CS n. 1 del 12.02.2020.